Hosted by blogger.com
 MENU:    nei prossimi giorni
LUGLIO     anno 2024 
allenamenti infra SETTIMANALI
 per inserire un evento invia i dati a: info@podismoveneto.it
Hosted by blogger.com
Hosted by blogger.com

Avete presente i dolori alle gambe e un po’ in tutto il corpo che sentiamo il giorno dopo una gara? O anche nei giorni seguenti alle prime uscite di allenamento dopo un lungo stop?


Ecco, quei dolori non hanno niente a che vedere con l’acido lattico; sono invece dovuti ai microtraumi a livello miofibriale che subiscono i nostri muscoli durante ogni allenamento. Traumi che sono dovuti allo sforzo a cui è sottoposto il muscolo. Se i dolori nei giorni successivi all’allenamento sono più fastidiosi del solito – tipico di quando si riprende ad allenarci dopo un lungo stop – significa che abbiamo esagerato e che abbiamo sostenuto uno sforzo eccessivo relativamente al nostro stato di forma, danneggiando i nostri tessuti più del dovuto.

Invece quello che comunemente viene chiamato “acido lattico” (è più corretto parlare di “lattato”) viene smaltito dal nostro corpo in non più di 3 ore dopo la fine dell’allenamento, e il suo accumulo durante lo sforzo non è la principale causa del dolore e dell’affaticamento, ma piuttosto un indicatore del livello di sforzo che stiamo sostenendo.

Il nostro organismo si serve costantemente, anche a riposo, del metabolismo anaerobico lattacido che produce lattato, ma se lo sforzo non è intenso o improvviso la quantità prodotta sarà sempre inferiore a quella che, nella stessa unità di tempo, verrà smaltita. Non si avrà quindi alcun accumulo.
È quello che succede ad esempio quando facciamo una passeggiata tranquilla: possiamo camminare a lungo senza che ci sia alcun accumulo di lattato, pur essendo il meccanismo che se ne serve già operativo.

Se aumentiamo il passo e iniziamo a correre a ritmo blando aumenterà anche la produzione di lattato ma, entro una certa intensità di sforzo, sarà sempre inferiore alla quantità che le nostre cellule sono in grado di smaltire; anche in questo caso non si avrà quindi alcun accumulo indipendentemente dalla durata della nostra “corsetta”.
Aumentando il passo sempre più si arriverà a una produzione di lattato identica a quella che il nostro organismo è in grado di smaltire.

Questo stadio corrisponde alla soglia anaerobica, valore oltre il quale si ha accumulo di lattato. Rimanere al di sotto di questa soglia permette di proseguire l’attività per un tempo prolungato, perché i meccanismi della fatica possono ancora essere gestiti.
L’accumulo di lattato che si ha oltre questa soglia sta a significare che le richieste energetiche sono tali da non poter essere soddisfatte nemmeno col metabolismo anaerobico lattacido, e che quindi non potremo proseguire l’attività, a questa intensità, per molto tempo.

Ma attenzione: il lattato non è il solo responsabile della fatica e nemmeno il primo, anzi si forma proprio per permettere di liberare la cellula muscolare dalla “benzina” in eccesso che non riesce a utilizzare per insufficienza di ossigeno. Benzina che, semplificando molto, verrà riciclata e resa disponibile per il metabolismo aerobico. È anche per questo che esercizi aerobici, come la corsa a bassa intensità, svolti durante il recupero accelerano lo smaltimento del lattato: attivano quei meccanismi energetici che richiedono la trasformazione dell’acido lattico in piruvato, ovvero la “benzina” di cui sopra.

È però vero che l’acido lattico è responsabile della sensazione di bruciore che proviamo durante gli sforzi improvvisi e intensi, ma le principali cause della fatica sono altre, come l’accumulo di ioni fosfato e l’esaurimento del glicogeno muscolare necessario alla produzione di energia.

Quando ci alleniamo non cerchiamo quindi di diminuirne la produzione, ma anzi correndo al ritmo della soglia anaerobica stiamo anche abituando il corpo a “consumarne” sempre di più e, per quanto riguarda i mezzofondisti, che corrono a ritmi ben superiori a quello di soglia anaerobica, a tollerarne la presenza in grandi quantità continuando a esprimere la massima potenza.


Andrea Vassalle
da www.santuccirunning.it    -    richiedi ulteriori informazioni
Hosted by blogspot.com

Con Ovunque Running viaggi, corri, pedali, ti alleni, conosci nuovi amici, ti emozioni, vivi nuove esperienze.


Ovunque Running è il tuo partner ideale per organizzare le più belle maratone, mezze, ultra, trail in Italia, in Europa e nel Mondo.

ITALIA - EUROPA - MONDO - TRAIL, ULTRA, ADVENTURE

Passione per la corsa e per i viaggi, hotel selezionati personalmente (in posizione strategica), assistenza e accompagnamento gestito in prima persona (la nostra forza!), rapporto di collaborazione preferenziale (a volte in esclusiva) con gli organizzatori delle gare, cura dei dettagli e di ogni esigenza rendono l'esperienza con Ovunque Running unica e completa sotto ogni aspetto.
Chiedi a chi è già stato con noi, la nostra miglior pubblicità.

Ovunque Running (by Ovunque Viaggi s.r.l.)
Rua Pioppa 9 - 41121 Modena (Italy)
Tel +39 059 219566 - Fax +39 059 246192

e-mail - facebook - Twitter - Youtube

Hosted by blogger.com

IN  EVIDENZA
Hosted by blogger.com
immagini link
Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com


Hosted by blogspot.com
        2024        
 21/08  ICELAND V.  07/09  PETRA DES.
 06/10  LISBONA  20/10  AMSTERDAM  
 01/12  VALENCIA
        2025        
 12/01  DUBAI  02/03  TOKYO
 09/03  ½ PARIGI  09/03  ½ LISBONA
 05/04  ½ PRAGA  06/04  VIENNA
 06/04  ½ BERLINO  13/04  PARIGI
 21/04  BOSTON  17/05  HELSINKI
 17/05  GREAT WALL  25/05  EDIMBURGO
 12/10  CHICAGO  02/11  NEW YORK
          NEWS             BUONO REGALO  
Hosted by picasaweb.google.com

IN  EVIDENZA
Hosted by blogger.com
le immagini fanno da link
Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com


Hosted by blogger.com
le immagini fanno da link

Hosted by blogger.com
immagini link
Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com


1 SOLO TOCCO per aprire Calendario Podismo Veneto sul cellulare?
Per Android:
1. Visualizza il Calendario;
2. In alto a destra tocca sui tre punti;
3. Tocca "Aggiungi a schermata Home";
4. All'iconda dai il nome
"Calendario Podismo Veneto";
5. Tocca "Aggiungi l'icona sul desktop"

Per iOS:
Nella barra dei menu,
scorri l'elenco di opzioni,
tocca “Aggiungi alla schermata Home”.
Nel commento scrivi:
Calendario Podismo Veneto


Vuoi personalizzare l'icona?
Scarica questa immagine,
è delle dimensioni corrette,
si adatterà da sola:


Hosted by blogger.com

Vuoi condividere il Calendario con un amico?
Fagli inquadrare questo QR CODE:

Hosted by blogger.com

Hosted by blogger.com